" L'ho visto col cuore"

06 dicembre 2013

"Non ci sarei neanche dovuto essere, invece mi sono ritrovato a Santa Maria degli Angeli dove l’ho potuto incontrare. Gli ho stretto la mano ma non sono riuscito a dire niente, l’emozione era troppoforte, è stata davvero una sensazione incredibile" 

Claudio Emanueli è vicepresidente della sottosezione di Assisi dell’Unitalsi, l’associazione che organizza pellegrinaggi per i malati a Lourdese ad altri santuari. Non vedente sin dai primi anni della propria vita, anche lui era ad Assisiil giorno della storica visita di Papa Francesco.

"Questo è un Papa pratico, vicino alla gente - racconta Claudio - si rivolge ad ognuno personalmente, come ha fatto con noi a Santa Maria degli Angeli, quasi fossimo tutti figli suoi ".

 La sua esperienza all’Unitalsi è iniziata nel 2005, con il primo pellegrinaggio a Lourdes. Da lì in avanti tanti viaggi in compagnia dei malati umbri.

"«Questo incontro è una spinta in più a continuare il nostro lavoro, a fare volontariato per aiutare chi ne ha bisogno. Il Papa ci ha trasmesso un messaggio di speranza e di amore».

L’Unitalsi a livello nazionale nasce più di un secolo fa, esattamente nel 1903, per iniziativa di Giovanni Battista Tomassi. La nascita della sottosezione di Assisi risale invece al 1952, quando Jole Sbrillo Siena, farmacista di Torchiagina di Assisi, compie il primo pellegrinaggio a Lourdes.

 Ma per Claudio e gli altri volontari l’Unitalsi è molto più di un’associazione:

"Sembra davvero di stare all’interno di una famiglia, si sperimenta l’amicizia nel senso più bello e altruista del termine".

La malattia non è mai stata un ostacolo per il suo lavoro, nonostante sia nato ipovedente e abbia progressivamente perso la vista, fino a diventare completamente cieco all’età di 9 anni.

 Claudio non esita a definirla addirittura un’opportunità:

 "Per me è una condizione naturale. La cecità è la grazia più grande che mi ha fatto il Signore, perché molto spesso la vista inganna, le apparenze condizionano la visione della realtà. Io invece ho la fortuna di andare oltre quello che si vede, di andare al cuore della gente".

 

Richiedi informazioni riguardo a: " L'ho visto col cuore"

Nome*:

Cognome:

E-mail*:

Telefono:

 
Città:

Messaggio: 

*campi obbligatori

Ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/03, La informiamo che il trattamento dei Suoi dati personali avverrà nel rispetto della politica della privacy.

Desidero iscrivermi alla newsletter e ricevere informazioni all'indirizzo e-mail segnalato.